Cinema, la ricetta di Alessandro Benetton tra divi e anteprime

Cinema, la ricetta di Alessandro Benetton tra divi e anteprime

Alessandro Benetton protagonista dell’acquisto della catena Cinecity

Ed ora Alessandro Benetton. anche a Treviso, potrà andare al cinema, nel “suo” cinema. “The Space”, società controllata al 51 % dal vicepresidente del gruppo di Ponzano tramite “21 Investimenti” e, per il restante 49, da Mediaset, specializzata nella gestione di multisala, ha acquisito la catena Cinecity. Per la verità, manca ancora qualche firma per la cessione degli immobili, ma l’operazione è nella sostanza conclusa e verrà formalizzata entro l’anno. E i nuovi proprietari, secondo le prime indiscrezioni, starebbero già pensando agli sviluppi per il multiplex di Silea: a cominciare dalle anteprime. “The Tourist”, ad esempio, è stato presentato a Roma in una sala del gruppo, alla presenza dei protagonisti Johnny Depp e Angelina Jolie, e tutta l’anteprima trasmessa in diretta nei vari cinema collegati. L’idea sarebbe quella di portare première e relativo sbarco di divi alle porte di Treviso. Da Hollywood allo sport, sugli schermi di Silea potrebbe passare anche la fase finale della Champions league di calcio in 3D, di cui il circuito sta trattando i diritti (bissando così l’esperimento fatto con gli scorsi Mondiali) Non sarebbero previsti invece particolari interventi sulla struttura: edificio ed impiantistica sono ritenute all’avanguardia. Con quest’ultima mossa il gruppo nato un anno fa dalla fusione tra la «divisione» italiana dei Warner village e della Medusa multicinema di Marina Berlusconi, rafforza la sua predominanza nel settore: ad oggi controlla circa il 21% del mercato, avvicinandosi ai concorrenti europei. Cinecity era in mano per il 70 % alla banca Morgan Stanley e per il 30 a Giannantonio Furlan, della storica famiglia di esercenti mestrini: incorporandolo, la società guidata dall’ad Giuseppe Corrado, aggiunge altre 68 sale alle 237 già possedute e alle 35 di Planet (altro fresco acquisto), più una prossima a Genova. Con un box office da 20-21 milioni di biglietti staccati ed un fatturato intorno ai 203 milioni di euro (42 apportati da Cinecity). E soprattutto si garantisce una piena copertura del Triveneto: già presente sui multi di Verona e Vicenza, il marchio «spaziale» comparirebbe, oltre a Silea, a Limena (Padova), Mestre, Udine, più Parma e Cagliari. Sistemate le grandi strutture, in quest’area resterebbe solo la possibilità di acquistare qualche cinema «d’essai».

FONTE: Il Gazzettino

About author

Related Articles

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

dodici + 9 =

cookie policy