Workinvoice di Matteo Tarroni
Aziende

Workinvoice: la piattaforma di invoice trading nata dall’esperienza professionale di Matteo Tarroni

Il mercato delle fatture all’asta continua a crescere: lo dimostrano i risultati conseguiti da Workinvoice, piattaforma lanciata da Matteo Tarroni, che in soltanto 18 mesi di attività ha raggiunto i 30 milioni di Euro di operazioni.

Workinvoice è una piattaforma per l’invoice trading nata dall’esperienza professionale di Matteo Tarroni. Le operazioni chiuse in 18 mesi di attività ammontano a una cifra di circa 30 milioni di Euro, a testimonianza di una crescita progressiva della vendita delle fatture all’asta.

Matteo Tarroni e la nascita di Workinvoice, piattaforma per l’invoice trading

L’appeal dell’invoice trading sta progressivamente crescendo: in uno scenario di forte contrazione della liquidità aziendale, sono molte le imprese che cedono agli investitori le proprie fatture commerciali attraverso un portale all’interno del quale vengono messe all’asta. Nasce da questo contesto Workinvoice, piattaforma lanciata dall’Amministratore Delegato Matteo Tarroni che ha raggiunto i 30 milioni di Euro di operazioni in soltanto un anno e mezzo di operatività. I vantaggi offerti dall’invoice trading sono legati alla riduzione dei tempi di accesso al canale di anticipo fatture (cinque giorni lavorativi invece delle 6-12 settimane impiegate dalle banche) e alla filosofia del pay per use: le imprese hanno facoltà di decidere quanti e quali fatture cedere e il prezzo minimo da ricevere. Tale meccanismo mira, insieme al reverse factoring, al purchaising finance e al dynamic discounting, ad avvicinare l’Italia alla media europea in termini di pagamenti. Nella nostra Penisola le fatture tra imprese private vengono pagate a 80 giorni dalla loro emissione, un dato che marca una profonda differenza con gli altri Paesi dell’Unione europea, la cui media è intorno ai 35 giorni.

Le tappe del percorso professionale di Matteo Tarroni

Matteo Tarroni arriva alla fondazione di Workinvoice dopo un percorso professionale nel settore dell’investment banking. Di formazione economica, si laurea nel 1991 presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano, assunto in Mediobanca si occupa di trading di strumenti finanziari e di origination di soluzioni di debito per le imprese. Nel 2003 lascia la principale investment bank italiana quando ricopriva la carica di Responsabile per Debt Capital Market e passa a Merrill Lynch Global Capital Markets and Financing in qualità di Director e responsabile del finanziamento delle transazioni di M&A. Senior VP presso Bank of America Merrill Lynch Global Wealth Management tra il 2006 e il 2010, Matteo Tarroni diviene successivamente Investment Partner di Credit Suisse Wealth Management, incarico che abbandona nel 2011 quando assume il ruolo di Amministratore Delegato di Todah Partners S.r.l., società che opera nell’ambito della consulenza strategica per investimenti in imprese ed istituzioni. Forte di questo bagaglio di esperienze, nel 2014 avvia Workinvoice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 5 =