Paolo Gallo
Aziende

Paolo Gallo: i traguardi raggiunti da Italgas nel 2022 e le previsioni per il futuro

In un 2022 caratterizzato dallo shock sui mercati energetici e dall’esplosione della guerra alle porte dell’Europa, i risultati raggiunti da Italgas sono l’ulteriore prova della grande solidità di un Gruppo capace di continuare a crescere in un contesto condizionato dal forte incremento dei costi delle materie prime e dalla necessità di centrare gli obiettivi di sicurezza energetica per il Paese”. A parlare è l’Amministratore Delegato di Italgas Paolo Gallo, che commenta la straordinaria crescita che la società sta registrando ormai da 24 trimestri consecutivi.

A favorire il raggiungimento di questi importanti obiettivi è stato anche il piano di investimenti di Italgas, che ha investito circa 814,3 milioni di euro nella trasformazione digitale, nella metanizzazione della Sardegna e nel repurposing delle reti allo scopo di abilitarle alla distribuzione di gas rinnovabili. Nel 2022 l’azienda guidata da Paolo Gallo ha posato 332 km di nuove condotte sul territorio, ha esteso a 909 km le reti native digitali della Sardegna e ha messo in servizio 13 nuovi depositi criogenici di GNL, arrivando ad un totale di 66 impianti al servizio dei Bacini in concessione. L’anno di Italgas si conclude dunque con un utile al +7,6% che testimonia ulteriormente il consolidamento della situazione patrimoniale ed economica del Gruppo. Una prima dimostrazione si era avuta già a settembre 2022, mese in cui è avvenuta l’acquisizione di DEPA Infrastructure Single Member S.A. e delle sue partecipate Attiki Natural Gas Distribution Single Member Company S.A. (EDA Attikis), Public Gas Distribution Networks S.A. (DEDA) e Thessaloniki – Thessalia Gas Distribution S.A. (EDA Thess).

Guardando al futuro, la società guidata da Paolo Gallo fa sapere in una nota che “coerentemente con quanto previsto dal Piano Strategico 2022-2028, continuerà a perseguire i propri obiettivi principalmente volti alla prosecuzione del programma di trasformazione digitale, repurposing ed estensione del network; all’azione di consolidamento nel settore dell’efficienza energetica; alle nuove opportunità di crescita esterna attraverso gare ATEM, M&A nei settori della distribuzione gas, idrico ed efficienza energetica così come, a seguito del perfezionarsi dell’acquisto di DEPA Infrastructure, allo sviluppo del mercato greco”.

Per maggiori informazioni:

https://energiaoltre.it/italgas-nel-2022-lutile-vola-a-76-gallo-cresciamo-da-24-trimestri-consecutivi-5/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 − uno =