Maurizio Tamagnini
Economia

Maurizio Tamagnini (FSI) all’evento de “Il Sole 24 Ore”

“Credo che la formula fondamentale del successo di questo connubio tra pubblico e privato sia il passarsi il testimone, lavorare e contribuire insieme a progetti specifici”: a dichiararlo l’Amministratore Delegato di FSI Maurizio Tamagnini, ospite di un dibattito online che fa parte del più ampio “Merger & Acquisition Summit”, organizzato da “Il Sole 24 Ore” e trasmesso in streaming il 14 aprile.
Nel corso dell’evento, a cui hanno partecipato anche Francesco Gianni (Senior Partner Gianni & Origoni), Paolo Marcucci (Presidente Kedrion) e Roberto Sambuco (Partner Vitale&Co), si è parlato delle operazioni di M&A: complice la crisi pandemica, infatti, è oggi importante prendere in considerazione tutti gli strumenti disponibili in tale ambito. “In questi casi è necessario che pubblico e privato si pongano in un’ottica di complementarietà”, ha evidenziato Maurizio Tamagnini, “sempre nel rispetto delle regole di mercato”. Quando si verificano tali aspetti di integrazione tra pubblico e privato, “le metriche di creazione di occupazione, creazione di crescita dimensionale e creazione di valore vengono rispettate e si fanno dei bellissimi progetti”, ha aggiunto.
Nel forum sugli scenari presenti e futuri del Mergers & Acquisitions, l’intervento dell’Amministratore Delegato ha inoltre posto l’accento su alcune operazioni realizzate da FSI. Ad esempio, quella condotta insieme a Metroweb (infrastrutture di rete a banda larga) e quella con SIA (sistemi di pagamento): in entrambi i casi, il Fondo ha orientato il proprio approccio verso una relazione di partnership che, come sottolineato da Maurizio Tamagnini, si è dimostrata “un fattore abilitante per sviluppare il potenziale dell’azienda, accelerare la crescita, creare occupazione ed espandersi in modo sostenibile”.

Per visualizzare il video dell’intervento:
https://stream24.ilsole24ore.com/video/eventi/merger-acquisition-summit-14-aprile-2021/AE71iOC?refresh_ce=1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + sedici =