Gian Maria Mossa
Economia

Gian Maria Mossa: Banca Generali, performance record nel primo trimestre 2023

È “storico” la parola che l’AD Gian Maria Mossa usa più frequentemente nell’analizzare la performance di Banca Generali nel primo trimestre 2023: numeri record, a riprova “ancora una volta” della “nostra capacità di crescita in ogni contesto”, ha rimarcato il manager nel sottolinearne il valore. Basti guardare all’utile netto consolidato, pari a 83,1 milioni e in aumento del 22% rispetto ai 68,3 milioni del corrispondente periodo dello scorso esercizio. E ancora l’utile netto ricorrente, in crescita del 45% a 77 milioni: il nuovo massimo mai registrato in un solo trimestre. Il margine di intermediazione al 31 marzo è pari a 193,2 milioni contro i 160,8 milioni del primo trimestre 2022. In aumento anche il margine di interesse, a 71 milioni (+214,9%), per effetto della crescita dei rendimenti degli attivi in linea con l’aumento dei tassi di mercato.

Siamo al massimo storico di portafoglio clienti, con oltre il 70% di questi che generano commissioni ricorrenti”: l’AD Gian Maria Mossa, nel commentarli, ha rilevato inoltre come anche la richiesta di servizi di investimento a maggiore valore aggiunto abbia toccato “nuovi record con Gestioni Patrimoniali e Consulenza a pagamento che complessivamente superano i 17 miliardi”. E anche “in termini di raccolta il dato del primo trimestre risulta in aumento, con un grande contributo dei consulenti in struttura, a conferma della qualità dei nostri professionisti e del crescente bisogno di consulenza da parte della clientela di alto standing”.

In un periodo caratterizzato “da persistente volatilità e complessità dallo scenario dei tassi”, come ha fatto notare Gian Maria Mossa, “abbiamo registrato con le nostre attività ricorrenti di business il miglior utile trimestrale della nostra storia”. L’AD ha sottolineato inoltre come le commissioni ricorrenti abbiano retto “piuttosto bene anche grazie alla creazione di valore sul mondo amministrato che ha raggiunto un picco storico in linea con il ciclo di politica monetaria”.

Forte di questi risultati, Banca Generali guarda “con cautela alle sfide economico-finanziarie sui mercati per i prossimi mesi”, ha aggiunto infine l’AD Gian Maria Mossa: “Siamo fiduciosi di poter continuare a crescere in linea ai target del piano forti di un posizionamento unico e di un livello di servizio sempre più riconosciuto e apprezzato dalla clientela”.

Per maggiori informazioni:

https://www.affaritaliani.it/economia/notizie-aziende/banca-generali-accelera-la-crescita-nel-trimestre-utile-netto-a-831mln-854607.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − nove =