Gian Maria Mossa
Aziende

Gian Maria Mossa: Banca Generali, i numeri del “miglior maggio della nostra storia”

L’AD Gian Maria Mossa ne ha sottolineato la forza e la qualità: la raccolta relativa al mese di maggio di Banca Generali d’altronde non può definirsi diversamente. Lo dicono i numeri: a 742 milioni di euro la raccolta netta totale, in evidente progresso del 24% rispetto ai 598 milioni dello stesso periodo del 2022, portandosi a oltre 2,7 miliardi di euro dall’inizio dell’anno (+9%). La domanda di soluzioni gestite arriva a 68 milioni nel mese (520 milioni da inizio anno). Tra queste a emergere sono i contenitori finanziari con 53 milioni (a 277 milioni da inizio anno) e i fondi di casa (13 milioni nel mese e 183 milioni da gennaio).

Numeri alla mano, maggio è risultato non solo il mese più forte dell’anno ma anche il miglior maggio della nostra storia”, spiega l’AD Gian Maria Mossa facendo notare inoltre come nel mese si sia riconfermato il trend di aprile relativamente a una graduale stabilizzazione dei flussi assicurativi, grazie al rinnovo della gamma e al contributo dei contenitori assicurativi.

Stiamo registrando crescente attenzione verso i nostri servizi di investimento a valore aggiunto, come le gestioni patrimoniali e l’advisory, e si è attenuato lo squilibrio verso la liquidità e gli strumenti rifugio”: le novità introdotte nei fondi di casa e nell’assicurativo, rileva l’AD Gian Maria Mossa, stanno dando “risposte molto positive che vedremo già a giugno”. Banca Generali guarda quindi con fiducia alle prossime settimane avviandosi “alla chiusura di un semestre in progressivo rafforzamento”.

Per maggiori informazioni:

https://www.bancagenerali.com/press-and-media/press-releases/raccolta-maggio-2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 10 =